All Posts By

admin

Corsi HACCP in videoconferenza online tramite agenzia formativa accreditata con la docenza di dottori di Firenze HACCP

By news

Chiamaci per iscriverti ai CORSI HACCP OSA 16H, OSA 12H, ADDETTO COMPLESSO 12H, ADDETTO SEMPLICE 4H, aggiornamento OSA 8H, aggiornamento addetto 4H in VIDEOCONFERENZA SINCRONA (sul tuo PC o smartphone) tramite Agenzia formativa accreditata e docenza di dottori qualificati di Firenze HACCP. Chiamaci al 3470905112. Li facciamo tutti i mesi! Sono corsi accreditati che rilasciano attestati individuali a norma di legge. E soprattutto sono corsi sulla Sicurezza Alimentare di grande qualità erogati sotto la supervisione del Dott Nicola Serpieri biologo dell’Ordine Nazionale Biologi ed esperto HACCP dal 1998

Produzione di alimenti di origine animale e come conquistare il bollo CE

By news

Se l’operatore del settore alimentare OSA produce, lavora, confeziona o deposita alimenti di origine animale (carne e prodotti a base di carne, selvaggina, latte e prodotti a base di latte, uova e ovoprodotti, prodotti della pesca e derivati trasformati, molluschi bivalvi vivi, gelatina e collagene ) deve ottenere, per ciascuno degli stabilimenti posti sotto il proprio controllo e prima della relativa attivazione produttiva, n riconoscimento formale da parte dell’Autorità sanitaria competente che si traduce nell’assegnazione di un numero di riconoscimento (approval number) più comunemente conosciuto come Bollo CE ai sensi del REG CE 853/04.

Il riconoscimento consente la libera circolazione di alimenti di origine animale  fra i Paesi dell’Unione Europea e viene  assegnato agli stabilimenti di produzione/commercializzazione di alimenti di origine animale in conformità ai requisiti generali contenuti nel Regolamento (CE) n.852/2004 e a quelli specifici contenuti nel Regolamento (CE)853/2004.

Tale riconoscimento è richiesto anche per il commercio al dettaglio se le operazioni sono effettuate allo scopo di fornire alimenti di origine animale ad altri stabilimenti riconosciuti.
Il Regolamento (CE)853/2004 si applica unicamente ai prodotti di origine animale siano essi trasformati che non trasformati ( vedi  Allegato I e Allegato II del documento della Commissione Europea – Direzione Generale della salute e dei consumatori ” Guida all’attuazione di alcune disposizioni del regolamento (CE) n. 853/2004 in materia di igiene degli alimenti di origine animale” .

Il riconoscimento ai sensi del Regolamento (CE)853/2004 NON si applica alle seguenti attività:

  • alla produzione primaria per uso domestico privato;
  • alla preparazione, alla manipolazione e alla conservazione domestica di alimenti destinati al consumo domestico privato
  • VENDITA AL DETTAGLIO (macellerie, pescherie, ristoranti), compresa la “fornitura di piccoli quantitativi di alimenti di origine animale da un esercizio di commercio al dettaglio ad altri esercizi di commercio al dettaglio o di somministrazione nell’ambito della stessa Provincia e delle Province contermini, a condizione che l’attività in questione non rappresenti l’attività prevalente dell’impresa alimentare in termini di volumi” (Regolamento (CE)853/2004 art. 1, paragrafo 2, lettera c)
  • PRODUZIONE DI PRODOTTI COMPOSTI: cioè ai prodotti alimentari ottenuti dalla combinazione di prodotti di origine vegetale e di prodotti di origine animale già trasformati, quali: pizza – paste con ripieno contenenti prodotti di origine animale trasformati – piatti pronti – prodotti da forno/ biscotti con creme, con burro – panini con prosciutto/ formaggio/salame – cioccolato al latte – prodotti di origine animale trasformati in cui un componente è stato sostituito con un ingrediente di origine vegetale (es. prodotti a base di latte dove la componente grassa è stata sostituita con grassi o oli vegetali) – preparazioni di uovo come la maionese.
  • PRODUZIONE DI GELATI: ai sensi della nota del Ministero della Salute prot. IX/13016/P del 29 marzo 2006: gli stabilimenti che producono gelati rientrano nel campo di applicazione del Regolamento (CE) n.852/2004 e pertanto sono soggetti al regime della semplice registrazione. Per i soli gelati ottenuti a partire da latte crudo, cioè non sottoposto a trattamento termico, è prevista l’applicazione del Regolamento (CE)853/2004
  • PRODUZIONE DI MIELE: per tale alimento il Regolamento (CE) n. 853/2004 non prevede requisiti specifici. Si applica pertanto solo il regime della semplice registrazione previsto dal Regolamento (CE) n.852/2004.
  • FORNITURA DIRETTA DI PICCOLI QUANTITATIVI DI CARNI PROVENIENTI DA POLLAME E LAGOMORFI macellati nell’azienda agricola dal produttore al consumatore finale o ai laboratori annessi agli esercizi di commercio al dettaglio o di somministrazione a livello locale che forniscono direttamente al consumatore finale tali carni come carni fresche (ai sensi del Regolamento (CE)853/2004 art. 1, paragrafo 2, lettera d).
  • CACCIATORI CHE FORNISCONO PICCOLI QUANTITATIVI DI SELVAGGINA SELVATICA O DI CARNE DI SELVAGGINA SELVATICA direttamente al consumatore finale o ai laboratori annessi agli esercizi di commercio al dettaglio o di somministrazione a livello locale che riforniscono il consumatore finale (ai sensi del Regolamento (CE)853/2004 art. 1, paragrafo 2, lettera e).
  •  AZIENDE AGRITURISTICHE e LABORATORI  DI  LAVORAZIONE ANNESSI alle aziende agricole, che trasformano le loro produzioni (es. latte e carne) per la vendita diretta al consumatore finale.

Firenze HACCP s.a.s. emana consulenza sulla Sicurezza Alimentare per le aziende alimentari con bollo CE: consulenza per l’ottenimento del bollo CE, rapporti con ASL veterinari, stesura del Piano di Autocontrollo HACCP, analisi microbiologiche e chimiche degli alimenti e tamponi tramite laboratorio accreditato Accredia e Regione Toscana, audit e check list periodici a verifica dell’autocontrollo, consulenza sulla etichettatura degli alimenti, sistema di tracciabilità degli alimenti, consulenza sulla scelta del MOCA, prove di shelf-life e determinazione della data di scadenza o TMC, corsi di formazione haccp per OSA e addetti alimentari. Chiamaci per un preventivo.

DELIVERY: Ristorazione con consegna al domicilio del cliente

By news

Hai un ristorante, pizzeria, bar, gelateria, pasticceria? Vuoi lavorare in questo periodo? Nessun problema: puoi attivare l’attività di DELIVERY ovvero preparazione degli alimenti, trasporto e consegna al domicilio del cliente! Per farlo però devi far aggiornare il Piano di Autocontrollo HACCP dalla nostra società FIRENZE HACCP ai sensi delle normative in vigore.

Chiamaci: 3470905112!!!

Preparare cibo sano e sicuro e non contaminato da SARS-Cov-2 (COVID19) si può!

Contattaci per la consulenza!

COVID19: lavarsi bene le mani e le altre regole sanitarie di prevenzione

By news

Questa pandemia COVID19 ha ricordato a tutti gli uomini e donne del mondo l’importanza della adozione di misure igienico sanitarie nella prevenzione di questa malattia:

Lavarsi spesso le mani per almeno 60 secondo rispettando la procedura descritta da OMS.

Rispettare la distanza interpersonale di almeno 1-2 metri

Tossire e starnutire sul gomito flesso per evitare di contaminare l’aria intorno a noi nel rispetto delle altre persone

Lavarsi bene le mani dopo aver soffiato il naso, toccato il naso/bocca

Non toccarsi con le mani non lavate bocca, naso, occhi

Nella preparazione degli alimenti evitare la contaminazione tra alimenti crudi e alimenti pronti al consumo, ed evitare la contaminazione degli alimenti da saliva, tosse, starnuto, feci

Sanificare bene le superfici che entrano in contatto con gli alimenti e le superfici in genere potenzialmente pericolose per la trasmissione di COVID19 ovvero maniglie delle porte, sanitari, lavandini, pulsantiere degli ascensori eccetera. Per sanificare bene una superficie si ricordano le 6 fasi: 1.eliminare lo sporco grossolano, 2.detergere con sapone, 3.risciacquare con acqua, 4.disinfettare rispettando diluizione e tempo di contatto corretti, 5.risciacquare con acqua, 6.asciugare con carta monouso. Disinfettanti a base di cloro attivo al 1% (amuchina…) o alcool etilico al 75% distruggono SARS-Cov-2.

Indossare la mascherina bocca/naso FFP2 o FFP3 nel caso in cui assistiamo un malato con sintomi respiratori o nel caso in cui abbiamo COVID19. Anche le persone non malate possono indossare la mascherina e questo riduce il rischio di contagio.

COVID19 commento sulla mortalità e altri aspetti della nuova pandemia da Coronavirus SARS-Cov-2

By news

Ci teniamo a precisare che la mortalità da COVID19 (la malattia causata dal nuovo coronavirus chiamato SARS-COV-2) in Italia è 6,6% sui casi accertati: ovvero su 100 malati accertati tramite tampone, 6,6 persone non superano la malattia. Siccome però le persone infettate sono molto più numerose dei casi accertati con tampone, allora la reale mortalità da COVID19 è molto inferiore al 6,6%; alle persone con sintomi lievi respiratori (tosse, raffreddore) non viene normalmente fatto il tampone per COVID19. Abbiamo capito quindi che questa malattia COVID19 ha 2 facce: nella maggioranza dei casi COVID19 è una malattia lieve con sintomi insignificanti o leggeri ed ha sempre esito benigno; in alcuni casi invece COVID19 diventa una polmonite pericolosa che necessita di terapia intensiva e tale polmonite è talora mortale. Le persone più a rischio sono gli anziani e le persone con diabete o ipertensione o malattie cardiovascolari o malattie oncologiche. Per ulteriori informazioni o aggiornamenti su COVID19 vi invitiamo a consultare i siti ufficiali di OMS, ECDC e Ministero della Salute Italiano:

WHO https://www.who.int/emergencies/diseases/novel-coronavirus-2019

ECDC https://www.ecdc.europa.eu/en/novel-coronavirus-china

MINISTERO DELLA SALUTE http://www.salute.gov.it/nuovocoronavirus

CORONAVIRUS COVID19 13-3-2020. I ristoranti in Italia sono chiusi ma possono attivare l’attività di DELIVERY ovvero preparare alimenti e consegnarli al domicilio del cliente rispettando comunque le norme igienico-sanitarie imposte dai DPCM in vigore.

By news

Il Coronavirus che provoca COVID19 sta mettendo a dura prova l’Italia intera e tutto il pianeta. E’ un virus molto contagioso la cui mortalità è piuttosto bassa e varia dal 1 al 6%. L’80% dei malati supera la malattia agevolmente con sintomatologia lieve e senza aiuti sanitari. Certo però che il 10% dei malati deve essere curato in terapia intensiva o subintensiva. Il Ministero della Salute scrive sul sito ufficiale: “normalmente le malattie respiratorie non si tramettono con gli alimenti, che comunque devono essere manipolati rispettando le buone pratiche igieniche ed evitando il contatto fra alimenti crudi e cotti”. La nostra azienda FIRENZE HACCP vi è vicina. In questo momento secondo l’ultimo DPCM del 11-3-2020 i ristoranti in Italia possono preparare gli alimenti e consegnarli al domicilio del cliente. FIRENZE HACCP aggiorna il vostro Piano di Autocontrollo HACCP per la linea DELIVERY (preparazione degli alimenti, trasporto e consegna a casa del cliente). Chiedi alla nostra società l’aggiornamento del vostro Piano di Autocontrollo HACCP per poter attivare il Delivery.

Alimenti Senza Glutine per celiaci (GLUTEN FREE FOOD)

By news

Il glutine è una proteina contenuta in alcuni cereali e in alcuni alimenti derivati da tali cereali. In alcune persone (celiaci) il glutine crea un danno all’intestino causando la progressiva atrofizzazione dei villi intestinali con riduzione dell’assorbimento di nutrienti da parte dell’apparato digerente. E’ per questo che i celiaci devono adottare una dieta permanente senza glutine per tutta la vita.
FIRENZE HACCP emana Piani di Autocontrollo HACCP per la LINEA DI PREPARAZIONE E SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI SENZA GLUTINE PER CELIACI ed esegue corsi di formazione per gli addetti che preparano alimenti senza glutine per celiaci (corsi obbligatori).
Se hai un ristorante e vuoi somministrare ALIMENTI SENZA GLUTINE PER CELIACI, chiedi informazioni alla nostra società 055210128, 3470905112 !!!
Sempre più spesso gli italiani mangiano alimenti senza glutine e l’intolleranza permanente al glutine (celiachia) è in crescita. FIRENZE HACCP collabora attivamente con AIC ASSOCIAZIONE ITALIANA CELIACHIA.
Per maggiori informazioni sulla celiachia e gli alimenti senza glutine, visita il sito internet di AIC Associazione Italiana Celiachia e il sito del Ministero della Salute.

Legionellosi

By news

Gli Hotel, tutti i tipi di strutture ricettive e le palestre devono avere il Piano di Prevenzione Legionellosi ed eseguire periodicamente l’analisi dell’acqua sanitaria delle camere con ricerca del batterio patogeno legionella: Firenze Haccp è la vostra azienda di consulenza anche in questo settore!
La ASL richiede questo tipo di documentazione e può a sua volta eseguire analisi ufficiali.
Legionella è un batterio patogeno che in particolari condizioni di crescita può colonizzare un tratto di rete idrica diventando un potenziale rischio per gli utenti. In particolare utenti predisposti, se inalano particelle di acqua fortemente contaminate da legionella, possono ammalarsi di legionellosi che è una polmonite atipica talora mortale (la mortalità varia dal 10 al 15%) . Le strutture ricettive devono seguire le Linee Guida per la prevenzione della legionellosi pubblicate a livello nazionale. Le analisi dell’acqua con ricerca di legionella sono eseguite da LABORATORIO DI ANALISI ACCREDITATO ACCREDIA E REGIONE TOSCANA.

DVR Valutazione del Rischio per aziende con meno di 10 dipendenti

By news

Dal 1 Giugno 2013 anche le aziende con meno di 10 dipendenti devono avere il DVR (Documento di Valutazione dei Rischi) e devono fare i corsi sulla sicurezza nei luoghi di lavoro in conformità al D.L.vo 81/2008 (ex legge 626) pena sanzione immediata da parte dell’organo di controllo (ASL sicurezza sui luoghi di lavoro).
FIRENZE HACCP emana DVR per tutti i tipi di aziende alimentari e non e tiene CORSI SULLA SICUREZZA in Agenzia Formativa.
In particolare eseguiamo i seguenti corsi:
RSPP (responsabile del servizio protezione e prevenzione)
RLS (rappresentante dei lavoratori per la sicurezza)
ANTIINCENDIO
PRONTO SOCCORSO
FOL (FORMAZIONE OBBLIGATORIA LAVORATORI)
Per iscrizioni e DVR chiamare il 3200131469 oppure il 3470905112
Le iscrizioni sono sempre aperte.
I corsi sicurezza sono eseguiti ogni 1-2 mesi